Budokan San Mauro | Oro e Argento al 25° Trofeo Musokan
3173
single,single-post,postid-3173,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Oro e Argento al 25° Trofeo Musokan

trofeomasina19_finale_castellani_migliorini

Oro e Argento al 25° Trofeo Musokan

Ancora in crescita i giovani del Budokan. Doppio podio al 25° Trofeo Musokan che si è svolto ieri, domenica 10 marzo, a San Giorgio di Piano (BO).

La gara, riservata agli atleti della regione Emilia Romagna che partecipano agli allenamenti con la squadra regionale agonisti dello CSAK (Corso Specializzazione Agonisti Karate), è organizzata come ogni anno sul regolamento del Fukugo, cioè una serie di scontri fra due avversari ad eliminazione diretta durante la quale si alternano una prova di kata (forma) con una di kumite (combattimento) per poi terminare in finale con la prova di combattimento. Una formula che premia l’atleta “completo”, quello che eccelle in entrambe le specialità, a discapito di chi si specializza in una sola.

I risultati per il Budokan sono la copia del Trofeo delle Regioni di due settimane fa, con i giovani in ottima forma e quelli impegnati nelle categorie dei più grandi che devono fare i conti con atleti di ottimo livello. A salire sul podio sono Lorenzo Castellani medaglia d’oro, e Nicolò Migliorini medaglia d’argento nella categoria Cadetti, quest’ultimo riconferma e migliora il suo risultato dopo il quarto posto al Trofeo delle Regioni. In finale sono proprio Lorenzo e Nicolò a scontrarsi nella prova di kumite, ed è Lorenzo ad avere la meglio grazie anche ad una penalità assegnata a Nicolò per l’uscita ripetuta dal bordo tatami (Jogai).

Nella categoria successiva, le Speranze, Ilaria Poggioli e Matteo Berardi partono bene passando le prime fasi delle eliminatorie e comportandosi bene sia nel turno del kata che in quello del kumite. Purtroppo ancora una volta vedono sfumare il podio nelle fasi finali della gara. Infine è il turno di Vera Guida, impegnata nella categoria Juniores e Seniores, che parte proprio con la prova di kumite contro avversarie più che agguerrite. Anche Vera si ferma alle prime fasi complice, anche per lei, l’uscita ripetuta dall’area del tatami.

Dopo il Trofeo delle Regioni, un’altra gara tabù in cui non avevamo mai vinto e che finalmente ci vede sui gradini più alti del podio”, commentano i Maestri Daniele Arcangeli e Andrea Silenzi, “e a parte i risultati e le sconfitte di questa difficile gara, siamo contenti di vedere una continua crescita nei nostri ragazzi. La costanza, la crescita e il non arrendersi sono qualità che distinguono un vero agonista da un amatore, un campione da un principiante, e i nostri atleti stanno dimostrando di essere sulla strada giusta.”

 

trofeomasina19_berardi trofeomasina19_castellani trofeomasina19_castellani_nera trofeomasina19_gruppo_budokan trofeomasina19_migliorini_nera trofeomasina19_podio_castellani_migliorini trofeomasina19_poggioli

No Comments

Post A Comment